The news is by your side.
10M 2

Semproni torna a parlare di Rigopiano: bene aiutare i familiari, ora però il Governo pensi anche a Penne

Pescara. “Bene la scelta del Governo di aiutare i familiari delle 29 vittime della tragedia di Rigopiano. È stato un atto di grande umanità e sensibilità promosso nei confronti di chi soffre per quell’immane sciagura. Ora, però, il Governo aiuti anche il Comune di Penne che, durante i giorni della tragedia, come tutti ricorderanno, ha sostenuto la macchina dei soccorsi impegnata a Rigopiano e nei centri vestini colpiti dalla eccezionale nevicata”.

Lo afferma il sindaco di Penne, Mario Semproni, appresa la notizia dell’impegno del Governo a favore delle famiglie delle vittime di Rigopiano, inserendo un emendamento nel decreto semplificazione. “A distanza di due anni”, sostiene il sindaco Mario Semproni, “lo Stato deve ancora erogare 536 mila euro al Comune di Penne, somme spese per gli interventi di somma urgenza attraverso cui furono ripristinate le strade interrotte dal terremoto e dalla neve del 18 gennaio 2017”.

“Ad oggi”, conclude il sindaco Semproni, “le spese sono state tutte rendicontate al Dipartimento regionale della Protezione Civile, come previste dall’ordinanza del Capo della Protezione Civile, ma non hanno avuto ancora copertura finanziaria. Siamo rimasti soli e fuori dal cratere sismico”.