The news is by your side.

Serpenti nel Museo universitario di Chieti per un weekend “Urban Nature” con Wwf e Societas herpetologica

Chieti. Settimana all’insegna della natura con Wwf, Museo universitario e Societas herpetologica italiana a Chieti. Il Museo ospita la mostra “Ophidia”, serpenti vivi in teche allestite dal veterinario ed erpetologo Maurizio D’Amico, accanto alle fotografie di Matteo Di Nicola e Marco Carafa, scattate in natura, che ritraggono le principali specie presenti in Italia. L’ingresso al museo (martedì a venerdì 9- 19.30; sabato e domenica 15-20) è gratuito per chi visita la mostra. In esposizione anche le foto che partecipano al concorso organizzato nell’ambito di “Urban Nature”: immagini sul tema della natura in città.

Sabato 5, dalle 16, nell’auditorium del Museo, convegno organizzato da Wwf in collaborazione con Societas Herpetologica Italica (SHI) sezione Abruzzo e Molise, Gruppo erpetologico abruzzese e molisano (GErpAM), Parco
nazionale della Majella. Erpetologi parleranno dei serpenti d’Abruzzo, dei riti di Cocullo e Pretoro, del rischio
vipere e delle fake news che circolano a danno degli ofidi. Domenica 6 ottobre ‘Urban Nature 2019’: dalle 9 alle
13 evento conclusivo di “Urban Nature – La festa della Natura in città” del Wwf Italia, in collaborazione con i
Carabinieri Forestali e l’ANMS. Nella Villa comunale di Chieti (nel Museo in caso di maltempo) saranno
allestiti stand informativi; previste postazioni per attività con i bambini e visite guidate nel giardino pubblico.