The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Sgominato traffico di droga tra Teramo, Ascoli e Napoli. In quattro agli arresti

Teramo. Quattro persone ritenute responsabili di un vasto traffico di droga tra Ascoli Piceno, Teramopolizia stradale e Napoli, sono state arrestate dalla Polizia in un blitz condotto nelle prime ore del mattino. Gli arrestati sono Andrea Aruta, 29 anni, di Napoli, Pasquale Scotto, 50, anch’egli di Napoli e Patrick Varani, 50 anni, di Ascoli Piceno. I tre sono finiti in cella in esecuzione alle ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal gip presso il Tribunale di Ascoli Piceno, Giuliana Filippello su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica, Lorenzo Maria Destro. Le accuse sono di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il quarto arrestato e’ Giuseppe Tremante che fungeva da corriere, finito in manette qualche giorno fa, mentre sono in corso le ricerche di una quinta persona. L’attivita’ investigativa, condotta dalla polizia di Stato ed in particolare dalla squadra mobile di Ascoli Piceno, diretta dal vice questore aggiunto Roberto Di Benedetto, era stata avviata a seguito di servizi di osservazione nei pressi del Sert ascolano dove i numerosi tossicodipendenti venivano raggiunti dai vari spacciatori che provvedono a rifornirli delle dosi. Varani, che vanta numerosi precedenti in materia di stupefacenti, si trovava spesso in compagnia di tossicodipendenti, proprio nelle aree maggiormente a rischio. A lui arrivavano cospicui quantitativi di hashish che acquistava regolarmente nel comprensorio di Napoli, per il successivo spaccio al dettaglio nella provincia picena. E’ stata cosi’ ricostruita l’intera filiera dello spaccio. Scotto, sottoposto agli arresti domiciliari a Napoli per questioni di droga, provvedeva a reperire lo stupefacente fra Secondigliano e Scampia per consegnarlo successivamente, attraverso l’intermediazione di Aruta, a Varani e al quinto uomo a cui si sta dando la caccia. Questi, poi, provvedevano ad immettere la droga nel circuito dello spaccio nelle province di Ascoli Piceno e Teramo. Gli uomini della squadra mobile picena, dopo aver appreso che Scotto aveva consegnato, tramite Aruta, un cospicuo quantitativo di sostanza stupefacente al corriere Tremante, hanno pedinato quest’ultimo fino a Martinsicuro (Teramo), dove lo stesso aveva il compito di consegnarlo proprio al martinsicurese latitante. La consegna non venne effettuata in quanto gli agenti, dopo aver bloccato l’autovettura, rinvennero e sequestrarono un chilo di hashish nascosto all’interno di una busta piena di immondizia riposta nel bagagliaio. Da qui il precedente arresto del corriere. La stessa attivita’ investigativa ha permesso anche di ricostruire singoli episodi di acquisto di droga da parte di Varani dallo stesso Scotto, sempre per il tramite di Aruta. La droga, successivamente, veniva consegnata a diversi assuntori ad Ascoli Piceno.Intanto nel pomeriggio e’ stato rintracciato ed arrestato il quinto ricercato. Si tratta di Luca Auriola, 29 anni, napoletano di origine ma residente a Martinsicuro (Teramo). Ad arrestarlo sono stati gli agenti della squadra mobile di Ascoli Piceno in trasferta a Martinsicuro (Teramo). Hanno atteso che l’uomo rientrasse e l’hanno bloccato. Non ha opposto resistenza. Auriola era appena rientrato da una villeggiatura. Ora e’ rinchiuso nel carcere di Marino del Tronto ad Ascoli Piceno a disposizione della magistratura. Secondo le indagini coordinate dalla procura picena, Auriola era destinatario del chilo di hashish (sequestrato nell’auto di Tremante). Compito del 29enne sarebbe stato quello dello spaccio al minuto in zona.