The news is by your side.

Si è conclusa con grande successo la prima edizione del Sagittario Summer Show

Villalago. Una sessantina di cani di ogni razza e provenienti da tutta Italia hanno partecipato ieri alla terza esposizione nazionale canina promossa dal Gruppo Cinofilo Sagittario Sangro, una delle iniziative di punta del Sagittario Summer Show. La “tre giorni”, che si è svolta a Villalago, in località Lago Lucido da venerdì a ieri sera, è stata totalmente finanziata con fondi privati. Tra gli obiettivi promuovere il territorio attraverso un nuovo modo di fare turismo valorizzando natura, animali, enogastronomia e tradizioni. A organizzarla il Comitato Villalago 2014, presieduto da Raffaele Pozzi. Al centro dell’attenzione gli animali, in particolare i cani protagonisti della terza esposizione nazionale canina e del raduno di razza, appuntamenti che, complessivamente in tre giorni, hanno visto la partecipazione di circa 800 esemplari. Per aggiudicarsi la terza esposizione nazionale canina, i sette cani arrivati alla finalissima hanno superato una selezione dura e in tre sono saliti sul podio. Giudice di gara Gianni Guffanti. Il primo classificato è stato il pastore belga Iron Man di Sandra Bresson di Roma, al secondo posto il levriero russo Galitzin di Ekaterina Oreshenkova di Corropoli (Teramo) e al terzo posto il labrador Mallorns Design dell’allevamento Puntorieri di Roma. Ma la giornata conclusiva del Sagittario Summer Show è stata caratterizzata anche dall’esibizione di sheepdog di Mattia Monachin, da canti e balli popolari abruzzesi a cura dell’Associazione Camminando Insieme di Chieti e della banda Futurista di Ortona, dagli spettacoli equestri e dei Falconieri del Rosone di Sulmona. Tanti i bambini che hanno potuto giocare con oche, pecore e cavalli e che hanno anche partecipato con entusiasmo alle fattorie didattiche. “Esprimo grande soddisfazione per la riuscita della manifestazione” afferma il presidente Pozzi “che ha registrato una buona affluenza di visitatori, soprattutto nella giornata conclusiva. Abbiamo riscontrato anche un’apertura da parte delle popolazioni locali spesso diffidenti nei confronti di questo tipo di manifestazioni. Ora il nostro auspicio è che la manifestazione cresca di anno in anno”. Gli organizzatori, infatti, stanno già pensando all’edizione 2015 della kermesse che si svolgerà nella terza settimana di giugno e si dipanerà per quattro giorni.