The news is by your side.

Si presentano a lavoro ma vengono rispediti a casa, autisti dello scuolabus si incatenano per protesta

Silvi. Si incatenano davanti al comune per protestare contro il licenziamento. Protagonisti della vicenda sono quattro conducenti di scuolabus che hanno prestato servizio presso la ditta Baldassarre di Francavilla al Mare, che ha in appalto il traporto scolastico a Silvi. I quattro autisti hanno scoperto di essere stati licenziati ieri mattina, giorno di riapertura delle scuole, quando si sono presentati sul posto di lavoro e sono stati rimandati a casa.E’scattata cosi la manifestazione di protesta.

L’amministrazione comunale è immediatamente intervenuta e ha contattato la Stl. Il sindaco Scordella e il suo vice Valloscura, chiedono all’azienda la riassunzione dei quattro dipendenti di Silvi, anche se in questa fase il Comune non ha potere decisionale, visto che il contratto prorogato assegna alla ditta la facoltà di scegliere i propri dipendenti e le mansioni da affidare loro. Il primo cittadino ricorda che la Baldassarre ha ripreso il suo servizio solo per quattro mesi, in attesa del completamento dell’iter amministrativo relativo al bando per l’assegnazione, pubblicato di recente.

“Si tratta – ha detto il sindaco Scordella – di superare una situazione di estremo disagio per quattro famiglie di Silvi che rischiano di vedere sfumare la loro occupazione. Alla Baldassarre abbiamo chiesto di rivedere la sua posizione. Sono certo che il titolare della Baldassarre comprenderà questa esigenza e provvederà in merito con sollecitudine. Nel frattempo ho dato incarico all’Ufficio Contenzioso di verificare se la procedura seguita è conforme alla normativa vigente”.