The news is by your side.

Sicurezza scuole: in Abruzzo l’80% degli edifici non è a norma, Melilla interroga il premier Gentiloni

L’Aquila. Il deputato di Mdp, Gianni Melilla solleva il problema della sicurezza nelle scuole abruzzesi con una interrogazione al presidente del Consiglio Gentiloni. “L’80% degli edifici della regione – afferma – non e’ in regola dal punto di vista della sicurezza, nonostante gran parte della Regione sia classificata nelle zone sismiche 1 e 2. Esiste un obbligo di verificare la vulnerabilita’ antisismica delle scuole al fine di garantire la massima sicurezza per studenti e lavoratori della scuola, come ho evidenziato in varie altre interrogazioni sullo stesso tema, ma tutto non puo’ esere scaricato sulle spalle degli amministratori locali che si assumono pesanti responsabilita’ amministrative e penali”.

L’esponente di Art1 ritiene “necessaria la massima trasparenza anche sui certificati di vulnerabilita’ sismica delle scuole a chi ne fara’ richiesta”. Per questo Milella chiede al presidente dell’esecutivo Paolo gentiloni “cosa intenda fare per dare piena attuazione a quanto prevede la legge sul terremoto in materia di sicurezza per le scuole abruzzesi e italiane”.