The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Sistema portuale, Giancarli (Pd): rischio Pescara fuori da Adsp, preoccupato per dichiarazioni della Regione

Pescara. Rischio dell’uscita dei porti di Pescara ed Ortona dall’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale con sede ad Ancona per confluire nell’Autorità di sistema portuale del mar Tirreno centro-settentrionale con sede a Civitavecchia. Il consigliere regionale del Pd Enzo Giancarli interroga il presidente della Regione Marche per scongiurare questa ipotesi. Il documento, a risposta urgente, arriverà in aula domani. A destare la preoccupazione di Giancarli, informa una nota, le recenti dichiarazioni programmatiche nella prima seduta del Consiglio regionale dell’Abruzzo con “la ferma intenzione di chiedere il trasferimento dei porti di Pescara ed Ortona sotto la competenza dell’Adsp di Civitavecchia”.

“Se questo avvenisse indebolirebbe la nostra Autorità di sistema”, osserva il consigliere Pd marchigiano, “per non pensare addirittura a conseguenze peggiori. Un unico sistema portuale sull’Adriatico centrale dà, infatti, forza ai singoli porti nel rappresentare in modo unitario e coordinato uno snodo significativo nei sistemi logistici tra Europa centro settentrionale e Mediterraneo orientale. Inoltre tale sistema si presta, nel suo insieme, a costruire il varco adriatico di collegamento terrestre fra le autostrade del mare Mediterraneo orientale e quello occidentale. E ancora, Ancona è nella rete transeuropea dei trasporti (Ten-T), essendo inserita nel corridoio scandinavo-mediterraneo”.

“Per questo”, conclude Giancarli, “viste le affermazioni della Regione Abruzzo ritengo che sia il caso di attivare immediatamente molteplici iniziative politiche e diplomatiche a tutto campo per scongiurare lo spezzettamento della nostra Autorità di sistema”.