The news is by your side.

Sorpreso nelle Marche con sei chili di droga e 10mila euro in banconote false, stupefacente destinato alla costa teramana

Teramo. Oltre sei chili di droga e 10mila euro in banconote false sequestrate. E’ il bilancio dell’ultima operazione contro lo spaccio condotta dai Carabinieri del nucleo investigativo di Teramo, coordinati dal capitano Roberto Petroli, che ieri sera hanno tratto in arresto a Porto Sant’Elpidio (Fermo) M.D. 30 anni, napoletano, che dopo i rilievi di rito è stato trasferito nel carcere di Fermo in attesa dell’udienza di convalida. L’arresto è scattato nell’ambito di un’attività di indagine portata avanti da tempo dai militari del nucleo investigativo, che avevano raccolto numerosi indizi su una possibile base di approvvigionamento di droga, destinata alla costa teramana, nelle vicine Marche. Attività di indagine che ieri sera ha visto i militari effettuare un appostamento vicino ad una nota sala scommesse di Porto Sant’Elpidio, durante il quale hanno notato come diverse persone si intrattenessero con un giovane che, di volta in volta, prendeva l’auto per allontanarsi e ritornare poco dopo presso la sala scommesse.

Da qui la decisione di seguirlo e sottoporlo ad un controllo, trovandolo in possesso di alcune dosi di cocaina e di alcune banconote da 50 euro false. Nella successiva perquisizione domiciliare i militari hanno poi rinvenuto oltre un chilo di cocaina, 4 chili di hashish, 16 grammi di metanfetamina, 80 grammi di marijuana, una pressa, un bilancino di precisione e tutto l’occorrente il confezionamento dello stupefacente, oltre ad ulteriori banconote false per un totale di quasi diecimila euro, ad alcuni proiettili calibro 7,65 e oltre duecento cartucce calibro 12.