The news is by your side.

Spara sui carabinieri e fugge a Brindisi su un’auto rubata, 30enne albanese patteggia 5 anni

Colonnella. Lo scorso 30 gennaio, dopo aver forzato un posto di blocco, aveva ingaggiato un conflitto a fuoco con i carabinieri vicino alla sala slot “Admiral” di Colonnella. Una vicenda per la quale l’albanese Rigent Xhixha, 30 anni, ha patteggiato una pena a cinque anni di reclusione.

Xhixha, assistito dall’avvocato Vincenzo Di Nanna (che aveva assunto l’incarico il 3 luglio, dopo che il 30enne aveva deciso di cambiare il precedente legale), doveva rispondere di tentato omicidio, due rapine, ricettazione, violenza privata e della detenzione di una pistola clandestina. Xhixha, che nel conflitto a fuoco con i carabinieri era stato ferito a una gamba e che per fuggire aveva rapinato un connazionale del motorino e successivamente un italiano impossessandosi di una Mercedes, era stato arrestato, cinque giorni dopo i fatti, a Brindisi.

Lo scorso 6 luglio l’uomo aveva inviato al giudice una memoria in cui, oltre ad assumersi la piena responsabilità per i gravi reati che gli venivano contestati, aveva ammesso anche un’altra rapina per la quale erano ancora in corso le indagini. Una condotta processuale che, secondo il suo legale, è stata premiante. Tanto che il pm Davide Rosati, titolare del fascicolo, ha prestato il proprio consenso al patteggiamento a cinque anni. Patteggiamento che questa mattina è stato accolto dal giudice Flavio Conciatori.