The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Spirito d’Abruzzo, firmato a Sulmona l’accordo per lo sviluppo culturale e turistico di tutta l’area Peligna

Sulmona. Ho firmato oggi, nella sede della Giunta regionale all’ Aquila, l’accordo tra Comune, Regione e Mibac per definire la governance per l’attuazione del progetto “Spirito d’Abruzzo Abbazia di Santo Spirito al Morrone” di 12Milioni di euro finanziati nell’ambito del Par-Fsc (6Ml) e del Por-Fesr (3Ml).  Gli ulteriori 3 milioni, come è stato garantito dalla Regione, arriveranno nella prossima primavera.  Sulmona, come prevede l’accordo, avrà un ruolo di coordinamento strategico e di verifica della efficacia dell’intervento che avrà un impatto importante sullo sviluppo culturale, turistico ed economico di tutta l’area Peligna. “Avvieremo un tavolo con gli attori principali e il territorio, al fine di valutare le diverse proposte che negli anni sono state presentate e per definire l’insieme degli interventi”, ha dichiarato il sindaco di Sulmona Annamaria Casini.

“Ritengo importante considerare la nostra Abbazia, prezioso complesso monumentale, come centro nevralgico di un’area più ampia che abbraccia i luoghi di rilevante interesse culturale e storico ai piedi del Morrone, per una sua riqualificazione complessiva che ne consenta il rilancio per un turismo religioso e culturale.  I sottoscrittori hanno accolto la mia proposta affinché la pianificazione e le risorse possano essere destinate non solo per Abbazia in senso stretto, ma a tutto il sistema di emergenze culturali presenti, che comprende l’Eremo di S. Onofrio, il Tempio di Ercole Curino e il Campo 78 , creando così un sistema integrato di interesse internazionale”, continua il sindaco di Sulmona.  “Nel nostro programma di mandato era prevista la riqualificazione delle frazioni pedemontane, legate proprio all’Abbazia e ai luoghi della storia ad essa collegati. Obiettivo è farsì che l’Abbazia diventi un reale attrattore turistico a livello regionale e nazionale. Al Mibac, nelle sue articolazioni, spetterà curare il progetto di recupero della ristrutturazione e valorizzazione”. “Siamo dunque ormai all’avvio di una fase esecutiva di un progetto sulla cui ideazione e promozione ha lavorato molto l’ex assessore regionale Andrea Gerosolimo”, conclude la Casini, “in fase di predisposizione del Masterplan, come protagonista di una proposta sposata in pieno dalla giunta regionale”.