The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Stagione balneare, appello di Di Giuseppantonio: prolunghiamola fino a ottobre

Chieti. I sindaci dei comuni costieri e la Regione Abruzzo firmino un’ordinanza che proroghi la stagione balneare fino a meta’ ottobre per ridurre l’impatto negativo causato dal maltempo che ha segnato questa estate. E’ l’appello che il presidente della Provincia e sindaco del comune di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, ha lanciano ai colleghi dei comuni costieri abruzzesi e al Presidente della Giunta regionale Luciano D Alfonso per aiutare il comparto turistico balneare che denuncia, tramite le associazioni di categorie, “un calo del 45 per cento delle presenze in spiaggia, 7 milioni di euro in meno di incasso, con un milione di euro sottratto agli investimenti Tortoreto maree ben 400 persone non assunte”. La stagione balneare abruzzese, fissata con ordinanza regionale dall’8 marzo al 26 ottobre, consente ai titolari degli stabilimenti di svolgere fino al 7 settembre le attivita’ di balneazione con relativi servizi. “L’ipotesi di un allungamento fino a meta’ ottobre con una ordinanza integrativa dei sindaci e della Regione date le ragioni eccezionali – spiega Di Giuseppantonio – avrebbe l’obiettivo di mettere gli stessi operatori economici nella condizione di poter recuperare i giorni persi a causa di piogge e temperature non proprio estive”. “L’Abruzzo ha 19 citta’ costiere, si presenta come una regione che punta al turismo e che ormai deve essere capace di destagionalizzare l’ offerta turistica oltre le consuetudini, affiancando calendari di proposte spalmate fino alle porte dell’autunno – sottolinea in una nota il presidente della Provincia di Chieti -, alla Regione l’invito a sostenere ed organizzare eventi di tipo culturale, musicale, naturalistico ed ogni altra iniziativa capace di intrattenere fino al mese di ottobre vacanzieri e residenti d’intesa con i comuni della costa, con lo scopo di arricchire e diversificare le occasioni di svago del nostro territorio