The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Sulle tracce dell’orso, sabato escursione nell’oasi del WWF e nella riserva naturale delle Gole del Sagittario

citta reportage anversacitta reportage anversa
natuurpark

L’Aquila. Sabato, guidati da Vanessa Ponziani (AMM), si partirà in escursione “Sulle tracce dell’orso”. L’appuntamento è in piazza Belprato di Anversa degli Abruzzi alle 9.

Da qui si partirà lungo uno dei sentieri solitamente percorso dall’Orso nella Riserva Naturale Regionale e Oasi WWF Gole del Sagittario: sarà questa l ‘occasione per apprendere di più sulla vita del nostro plantigrado, sulle sue abitudini, imparando così  a non averne timore e a realizzare che convivere si può, il tutto in un paesaggio affascinante ed una natura unica come quella delle Gole del Sagittario.  Per partecipare è obbligatoria la prenotazione anticipata (0864/49587 – 388/8368340 – riservagolesagittario@gmail.com). La partecipazione prevede una quota di 10 euro per partecipante. L’iniziativa della nostra Oasi WWF Gole del Sagittario fa parte del mese simbolicamente dedicato all’orso bruno marsicano e rientra nella campagna del WWF Italia “Orso2x50” , che ha l’ambizioso obiettivo di raddoppiare il numero di orsi marsicani presenti nel nostro appennino centrale entro il 2050.

“Da anni la nostra Riserva e Oasi WWF porta avanti iniziative sul territorio a favore della conservazione di questa specie”, commenta il direttore della nostra Oasi Sefora Inzaghi, “abbiamo investito risorse per mettere in sicurezza il territorio, come ad esempio ridurre l’incidentalità su strade con sistemi di dissuasione per la fauna selvatica,  ridurre il conflitto con le attività antropiche e fare una comunicazione corretta sulle buone pratiche da seguire per una convivenza sana e sicura. Quest’anno grazie alla campagna Orso 2×50, che ci vede coinvolti in prima linea, abbiamo potuto rafforzare ulteriormente quanto già fatto in passato mettendo in sicurezza anche tre vasche potenzialmente pericolose per l’orso e non solo: una nel Comune di Anversa degli Abruzzi e due nel Comune di Ortona dei Marsi. Prezioso è stato il supporto dei volontari arrivati per i campi WWF organizzati proprio nell’ambito della campagna Orso 2×50 e i volontari stranieri del progetto Erasmus Plus che ospitiamo da anni. I ragazzi si sono occupati di fare comunicazione e divulgazione, monitoraggio e ricerca, ma soprattutto hanno contribuito a montare in un mese, oltre 15 recinzioni “antiorso” in diversi comuni della Marsica e della Valle del Sagittario, al fine di mettere in sicurezza attività antropiche potenzialmente o effettivamente a rischio. I recinti sono stati acquistati grazie ai fondi della campagna Orso 2×50 del WWF Italia e ai fondi della legge 15/2016 della Regione Abruzzo”.