The news is by your side.

Suoni e colori per vivere le piazze dell’Abruzzo interno, grande successo per il primo ciclo di incontri Asc

Pescara. Uno spazio aperto, una piazza dove muoversi in libertà e tanti bambini: sono gli ingredienti alla base del successo del primo ciclo di appuntamenti di “Creatività e Integrazione: Crea.Art.Net”, progetto promosso dall’associazione Asc, Arte Suoni Colori, che da quindici anni organizza giornate ed eventi nei piccoli comuni per avvicinare i più giovani alle diverse discipline artistiche e guidarli alla riscoperta delle tradizioni. Un ottobre con temperature quasi estive ha fatto da cornice ai pomeriggi allestiti a Brittoli, a Rosciano, a Carpineto della Nora e a Montebello di Bertona in un percorso artistico concepito per far incontrare generazioni diverse nei paesi dell’entroterra. Soddisfatta Stefania Silvidii, presidente di Asc, secondo la quale “la forza del progetto sta proprio nella capacità di recuperare spazi di condivisione nei piccoli centri dove è più faticoso trovare occasioni di aggregazione sociale, culturale e artistica, soprattutto dopo il terremoto del 2009. Dobbiamo ringraziare tutti i nostri collaboratori, i Comuni che hanno risposto con entusiasmo e le associazioni intervenute”.

In piazza, insieme a bambini del paese e arrivati da Comuni limitrofi, anche sindaci e vicesindaci che al termine dei laboratori hanno offerto gustose merende ai partecipanti. Rogerio Celestino e Sara Tatoni hanno animato i laboratori di ‘MusicArTerapia’ “Musica per tutti” a Brittoli e “Ritmisuoni… movimenti” a Carpineto della Nora; a Rosciano intere famiglie hanno partecipato a “Scolpire, ricamare, intrecciare con i nonni!”, laboratori di arti applicate a cura di Antonio Di Biase con lo scalpello, Stefania Silvidii con la fiber art e con i volontari della Protezione Civile. Nell’ultimo appuntamento di sabato si sono esibiti nella piazza di Montebello di Bertona Valentina Floro e Cristiano Coia, che con il loro gruppo “La tenda in circolo” girano il mondo svelando i segreti del circo e mostrando che con attenzione, passione e voglia di gioco si può diventare circensi per un giorno. Coinvolgente il finale del loro pomeriggio, con uno scatenato ballo sui trampoli che ha destato lo stupore dei bimbi. Tutti momenti immortalati dall’obiettivo della giovane fotografa Arianna Consorte. “Presto avranno inizio i laboratori di tessitura nei Comuni coinvolti nel progetto”, annuncia Stefania Silvidii che nella progettazione degli eventi si avvale del partenariato con l’organizzazione di volontariato A.G.S. e della collaborazione con l’Associazione nazionale Psicologi per i Popoli di Pescara, con l’Associazione Contratto Sociale di Montebello di Bertona e con i Comuni.