The news is by your side.

Sversamento di melma e liquami non depurati nel fiume Pescara e nel mare

Pescara. “Un fiume di melma e liquami non depurati è stato sversato ieri sera, a partire dalle 22, nel mare di Pescara”. La segnalazione giunge da Armando Foschi, membro della Associazione ‘Pescara – Mi piace’, il quale aggiunge che gli sversamenti sono avvenuti “dalla pompa B0, gestita dall’Aca, situata all’altezza della Madonnina, a ridosso del ponte del mare”. “È l’ennesimo scandalo registrato a Pescara, probabilmente causato dalla pioggia, e non da un nubifragio, che ha colpito la città che pure si è inspiegabilmente allagata, dalla zona del Rampigna a via De Gasperi, dalle aree di risulta, trasformate in un enorme e impraticabile lago di fango, sino, addirittura, al ponte nuovo, sia sul lato di Porta Nuova sia di via Gran Sasso, senza dimenticare via Ferrari e via del Circuito”.

“Nelle prossime ore invieremo agli Enti di competenza i filmati realizzati sul posto, dai quali si vede chiaramente lo sversamento, filmati girati nell’arco di un’ora, e nel frattempo – dice ancora Foschi – ci chiediamo perché il sindaco di pescara Marco Alessandrini non abbia ancora emesso alcuna ordinanza di divieto di balneazione, imposta dalla legge indipendentemente dall’eventuale maltempo che comunque impedirebbe la permanenza sulle nostre spiagge”.