The news is by your side.

Tagli alla sanità, giovani medici e camici grigi in piazza all’Aquila: “mancano specialisti” (foto e video)

L’Aquila. Specializzandi in protesta in piazza Duomo all’Aquila per i tagli alla sanità.

Si sono dati appuntamento questa mattina nella centrale piazza aquilana i giovani neolaureati in medicina che hanno manifestato in piazza contro un progressivo taglio ai fondi della sanità pubblica.

“Siamo qui per manifestare contro un servizio sanitario nazionale che in questo momento è inefficiente”, spiega Susanna Faenza, giovane medico abruzzese, “e non ci garantisce le giuste tutele. Noi siamo dei ragazzi che hanno bisogno di specializzarsi e abbiamo bisogno di borse di specialità per continuare la nostra formazione. Se tutto questo ci viene negato noi purtroppo siamo costretti a finire nelle mani del precariato e non possiamo continuare il nostri iter formativo che per noi è una necessità”.

Sessanta tra studenti, specializzandi, “camici grigi” che oggi sono scesi in piazza per metterci il cuore con l’obiettivo comune, quello di dire “stop all’imbuto formativo: aiutateci ad aiutarci”. Tanti i cartelli realizzati, dal “Uniti contro il nostro Ssn” al “senza specializzandi la sanità si ferma”.

Una protesta che non riguarda solo l’Aquila: sono tanti i ragazzi e medici che oggi sono scesi in 20 piazze italiane, per portare alla luce un problema non solo territoriale ma nazionale.