The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Terremoto centro Italia, Pezzopane (Pd): molto è stato fatto ma c’è ancora tanto da fare

L’Aquila. Oggi è il quarto anniversario del terremoto nel centro Italia. La prima scossa arrivò il 24 agosto 2016. Poi ci fu quella del 30 ottobre e quindi quella del 18 gennaio 2017. La scossa, terribile, del 30 agosto 2016, colpì oltre 150 comuni delle 4 Regioni, Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo. Dopo la distruzione, in questi 4 anni il percorso di ricostruzione e normalizzazione di quei territori è stato contrassegnato da ritardi e disagi indescrivibili. Tuttavia, da un anno è iniziato un nuovo corso, con nuove norme più incisive, per semplificare procedure ed accelerare la ricostruzione di quanto il terremoto ha distrutto. L’anniversario cade nel giorno in cui la Turchia viene colpita da una forte scossa tellurica e sembra quasi un monito per ricordarci che la terra continua a tremare nei territori fragili e ad alto rischio sismico”. Così la deputata dem Stefania Pezzopane, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera, capogruppo in commissione Ambiente e responsabile Nazionale Pd Dipartimento Terremoti e ricostruzione.

“Con questo governo”, aggiunge, “abbiamo fatto molto, ma dobbiamo insistere, perché molto resta da fare. Con la creazione del Dipartimento Casa Italia ed il Sismabonus, ora al 110%, è partita la vera strategia nazionale di prevenzione e di messa in sicurezza sismica del territorio. Abbiamo inserito interventi anche per ripartire dal punto di vista economico. Anche nella legge di bilancio si prevede un ulteriore miliardo e 600 milioni di euro per ricostruzione pubblica”. “Mando”, conclude Pezzopane, “un caloroso abbraccio alla nostra gente, ai sindaci a chi ancora non torna a casa e che è nei nostri pensieri e a chi deve ripartire con la sua attività economica. E lavoreremo ancora per tenere fede al nostro impegno di ricostruire case e vite per chi, quei terribilì giorni, è stato colpito dalla furia del terremoto”.