The news is by your side.

Terrorrizza genitori minacciandoli di morte e prende a calci il portone, arrestato

Atessa. Per due giorni ha terrorizzato i propri familiari minacciandoli di morte e prendendo a calci il portone d’ingresso della loro abitazione. L’uomo, 32 anni, di Atessa in provincia di Chieti, voleva che i genitori lo accogliessero nuovamente in casa nonostante si fosse allontanato arbitrariamente da una comunita’ di Chieti dove, dopo la sua scarcerazione, aveva l’obbligo di dimora come disposto dall’ autorita’ giudiziaria. Ieri notte, i genitori, spaventati dal comportamento del figligazzella dei carabinierio, hanno chiesto aiuto ai carabinieri della Stazione di Castiglione Messer Marino (Chieti): i militari, giunti sul posto, hanno arrestato il figlio per maltrattamenti in famiglia, minacce aggravate e continuate. L’uomo si trova nel carcere di Lanciano. Tre giorni fa, riferiscono i carabinieri di Atessa, il 32enne si era allontanato dalla comunita’ Mater Populi di Chieti per andare a casa dei genitori.