The news is by your side.

Torna Cala Lenta, un viaggio sospesi tra mare e terra per raccontare storie e territorio dei Trabocchi

Pescara. Un viaggio sospesi tra mare e terra per raccontare storie, talenti e territorio della Costa dei Trabocchi e portare all’attenzione del pubblico temi, non più rinviabili, legati alla salvaguardia del mare e alla pianificazione di progetti di sviluppo sostenibile capaci di dare valore allo straordinario patrimonio natural-gastronomico della costa teatina. È la sfida della decima edizione di “Cala Lenta”, la manifestazione che unisce i comuni della costa e che tornerà ad animare i litorali abruzzesi più suggestivi dal 5 al 7 luglio. L’iniziativa è ideata e organizzata organizzata da Slow Food Lanciano con la compartecipazione della Camera di Commercio di Chieti-Pescara, il sostegno di Flag Costa dei Trabocchi, Gal Maiella Verde, Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo, Comune di San Vito Chietino e la collaborazione di Bper, Gal Costa dei Trabocchi e Istituto Alberghiero “Marchitelli” di Villa Santa Maria. Stamani, a Pescara, la conferenza stampa di presentazione.

Il progetto unisce cultura, storia, gastronomia e vuole, da un lato, raccontare un territorio e, dall’altro, sottolineare che ci sono microeconomie ed un paesaggio da conservare e salvaguardare, a partire dalle suggestioni dei trabocchi. Molto articolato il programma, con attività previste in contemporanea nei principali centri del litorale teatino, da Ortona fino a Vasto, passando per San Vito Chietino, cuore della manifestazione, dove si alterneranno incontri, itinerari e laboratori del gusto, presentazioni di libri, dibattiti, attività per bambini e ragazzi. Tra gli ospiti d’eccezione dell’edizione 2019 ci saranno Oscar Farinetti e Massimo Cacciari, che saranno coinvolti in conversazioni a tutto tondo, per ragionare di contemporaneità e raccontare la loro visione di futuro. Numerosi anche i convegni, a partire da quello che vedrà riuniti gli esperti di nove regioni europee in materia di cambiamento climatico, pressione turistica e trasformazioni del comparto della pesca.

Cala Lenta sarà anche occasione per conoscere l’universo ittico e le sue peculiarità, con i Laboratori del Gusto, mentre le Guide del Gusto del Gal Maiella Verde accompagneranno gli utenti alla scoperta dell’identità enogastronomica abruzzese attraverso una ‘degustazione-inchiesta’. A San Vito, invece, ci sarà il Mercato del Gusto: ogni sera saranno presenti gli artigiani dell’eccellenza agroalimentare. Torna, poi, l’appuntamento con i classici cibi di strada abruzzesi. Durante l’iniziativa sarà inoltre presentata la nuova guida Slow Food Extravergini 2019, con un focus sulla produzione olivicola abruzzese. Attenzione anche a bambini e ragazzi, con Cala Lenta Kids.

“Questo pezzo di Abruzzo, che parte da San Salvo e arriva a Francavilla al Mare attraversando Vasto, Casalbordino, Torino di Sangro, Fossacesia, San Vito Chietino, Rocca San Giovanni e Ortona”, dice in conferenza stampa l’assessore regionale al Turismo, Mauro Febbo, “è un luogo unico, magico e affascinante, dove troviamo le storiche e peculiari macchine da pesca, i cosiddetti ‘Trabocchi’. Una costa particolarmente ricca di spiagge sabbiose, calette rocciose, borghi storici, abbazie medievali e paesaggi unici senza tralasciare le tante eccellenze enogastronomiche”.

“Oggi”, aggiunge, “è indispensabile attivare ed incentivare quelle politiche di sviluppo affinché gli imprenditori, gli operatori, le imprese turistiche, e tutto l’indotto ad essi collegato possano proporre un ‘prodotto’ unico, irripetibile e attrattivo. Questo è possibile solo se siamo capaci, tutti insieme, di creare un brand riconoscibile, identitario, moderno, in grado di rappresentare l’immagine unitaria della Costa dei Trabocchi. L’evento Cala Lenta in questi anni è stato capace in maniera suggestiva di promuovere le bellezze della Costa dei Trabocchi ponendo l’attenzione sulla salvaguardia del mare e sullo straordinario patrimonio naturale e gastronomico del territorio”.