The news is by your side.

Torna CulturAquila, ecco il ricco calendario alla scoperta della storia e del territorio aquilano

L’Aquila. Un ricco calendario per l’intero 2020 è quello che CulturAQuila, giovanissima associazione di promozione sociale nata all’interno della Acli aquilane, sta presentando in questi giorni alla cittadinanza.  Nata nel luglio dello scorso anno, ma con alle spalle due anni di eventi, CulturAQuila intende riproporre e proseguire il ciclo di passeggiate che porta il nome di Camminando L’Aquila, una formula chiara e semplice che ha visto già centinaia di aquilani partecipare nel 2018 e nel 2019 alle passeggiate tematiche guidate dal giovane professore e storico, nonché vice-presidente di CulturAQuila Alessandro Ciuffetelli.

“Camminando L’Aquila e CulturAQuila sono nate per gioco”, spiega il presidente dell’associazione Luisa Di Fabio, “ma ci hanno coinvolto sempre più non solo perché noi ideatori per primi abbiamo scoperto o ritrovato tesori che avevamo dimenticato di avere, ma anche perché abbiamo riscontrato un interesse sempre maggiore da parte degli aquilani nel voler tornare a rivivere la propria città e nel modo più semplice possibile, cioè camminarla. La storia dell’Aquila e del suo territorio è piena di avvenimenti, episodi, leggende, personaggi celebri che qui si sono fermati”, continua Di Fabio, “intreccia la storia nazionale, quella con S maiuscola ed è proprio questo lo scopo delle passeggiate perché sono le sue vie, finalmente ripercorribili, con quei nomi così caratteristici e veri, a raccontarcela”.

Nell’anno in corso, oltre alle passeggiate dentro le mura da fare in uno o due week end al mese, CulturAQuila ha in serbo uscite extra moenia, come già accaduto nell’autunno scorso quando il gruppo di Camminando L’Aquila ha visitato la splendida Abbazia di Santa Lucia a Rocca di Cambio e la Chiesa di Santa Maria ad Cryptas  a Fossa, potendo così ammirare due dei gioielli ritrovati del contado aquilano. “Camminando L’Aquila sta diventando un libro attraverso il quale i lettori saranno trasportati nei percorsi che abbiamo realmente fatto”, continua Di Fabio, “e in cantiere ci sono una serie di video che permetteranno a chiunque vorrà di seguire gli itinerari e scoprire la storia della nostra splendida città”. Questo il calendario delle passeggiate che potrebbe subire variazioni nel corso dei mesi: “Passeggiando nel giorno della Candelora dell’anno 1703”, domenica 2 febbraio alle 15, “Le leggende dell’Aquila e dell’Abruzzo” domenica 22 marzo alle 15, “L’Aquila, i templari e Gerusalemme”, sabato 18 aprile alle 15, “Inseguendo Braccio da Montone”, domenica 31 maggio alle 15, “L’Aquila e le Vie dell’acqua” domenica 7 giugno alle 15, “Camminando lungo il XIX secolo”, sabato 4 luglio alle 18, “Le Vie del commercio: mestieri e arti a L’Aquila”, domenica 26 luglio alle 18, “Alla scoperta dei Quarti di fondazione”, domenica 2 agosto alle 18, “San Bernardino, Celestino V e la Perdonanza”, domenica 9 agosto alle 18, “All’ombra delle antiche mura della città”, domenica 6 settembre alle 17, “L’Aquila e le Vie del potere”, domenica 13 settembre alle 17, “L’aquila nei suoi gioielli architettonici”, in appuntamento domenica 11 ottobre con orario da definire e “Affacciati sui belvedere della città” domenica 8 novembre alle 11.

È possibile partecipare agli eventi di CulturAQuila diventando soci dell’associazione. Per informazioni contattare il numero 3406698639, mettere un like alla pagina Facebook di CulturAQuila o scrivere a culturaquilaaps@gmail.com.