The news is by your side.

Torna l’evento “Vivi il tratturo” per scoprire testimonianze storiche, archeologiche e culturali

Navelli. Scoprire il tratturo con tutte le sue testimonianze storiche, archeologiche e culturali. Questo l’invito che la fondazione “Silvio Salvatore Sarra”, insieme a Pro Loco e comune di Navelli e le amministrazioni di Caporciano e Prata d’Ansidonia, fanno a turisti e residenti in occasione della quinta edizione di “Vivi il tratturo”.

La manifestazione fissata per il 24 agosto prenderà il via dalle 8.15 con ritrovo nel convento di Sant’Antonio a Civitaretenga, frazione di Navelli, dove il bus navetta accompagnerà i partecipanti nel sito archeologico di Peltuinum. Qui, dopo una visita alle imponenti testimonianze archeologiche dell’antica città italica, prenderà il via una passeggiata sino a raggiungere per le 12, la chiesa di Santa Maria di Centurelli, monumento nazionale, dove, oltre alla visita della struttura sacra, si terrà un pranzo al sacco offerto dalla fondazione Silvio Salvatore Sarra.

Alle 14 partenza alla volta del convento di Sant’Antonio con visita alla chiesa della Madonna delle Grazie. “L’itinerario”, afferma Angelo Sarra presidente dell’omonima fondazione, “vuole contribuire a far conoscere e valorizzare questi luoghi che sono stati forgiati dalla devozione e dalla necessità degli antichi abitanti del territorio”. La camminata adatta a tutti, si snoda su un sentiero di facile accesso. “Con questo evento”, aggiunge Paolo Federico, sindaco di Navelli, “si mettono in rete alcune particolarità del nostro territorio che consentiranno ai partecipanti di conoscerlo al meglio apprezzandone l’importanza e l’ampio respiro culturale”.

Per maggiori informazioni e prenotazioni si possono contattare i numeri 0862959163, 3285421820 3474681432 oppure mandando un messaggio alla pagina Facebook della fondazione Sarra.