The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Trabocchi adibiti a ristoranti, arriva il sì dal consiglio per il Pdl. Contrario il M5S, si astiene il centrosinistra

L’Aquila. Il Consiglio regionale, nella seduta odierna, ha approvato a maggioranza, con il voto contrario del Movimento 5 stelle e l’astensione della coalizione di centrosinistra, il progetto di legge che prevede modifiche e integrazioni alle leggi regionali per il recupero e la valorizzazione dei trabocchi della costa abruzzese. La norma prevede tra le altre cose che “la parte di struttura componente il trabocco destinata a ristorazione aperta al pubblico non può eccedere la superficie di 160 metri quadrati calpestabili e la parte destinata a servizi e accessori connessi alla ristorazione quali cucina e servizi, non può superare i 50 metri quadrati calpestabili”. Inoltre, “l’attività di ristorazione può essere svolta con un’accoglienza massima di 60 persone inclusi ospiti e personale”.

Sulla questione nelle ultime settimane sono divampate roventi polemiche a seguito delle visite ispettive della Capitaneria che avrebbe accertato irregolarità urbanistiche legate all’ampliamento e messa in sicurezza delle strutture ricettive sul mare, in particolare nella costa teatina. Gli imprenditori, nel corso degli anni, anche grazie alle concessioni dei Comuni hanno allargato l’attività affiancando a quella della pesca anche la ristorazione. I trabocchi sono una trentina e in una quindicina sono stati aperti anche ristoranti.