The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Tracciata la road map per il porto di Pescara nell’incontro tra Regione e soggetti coinvolti

Pescara. Tracciata la road map per il porto di Pescara in una riunione svoltasi ieri sera in Regione tra il presidente Luciano D’Alfonso, i soggetti istituzionali coinvolti e i portatori di2015_01_12_D_ALFONSO_RIUNIONE_PORTO_PESCARA_03 interesse. Per quanto riguarda il dragaggio, sono stati affrontati problemi emergenziali e di prospettiva. Per l’emergenza, le strutture regionali e l’Arta hanno discusso come velocizzare al massimo tutte le procedure allo scopo di pervenire in tempi rapidi al ripristino dell’agibilita’ portuale. Verra’ utilizzata la tecnica della movimentazione senza estrazione dell’acqua, dei sedimenti marini, deponendo il materiale asportato oltre la diga foranea. Sono state discusse altresi’ le condizioni per affrontare il problema della vasca di Colmata, destinando i sedimenti attualmente depositati al riutilizzo che e’ consentito dalla normativa. E’ stata anche valutata la possibilita’ di intervenire alla radice della banchina nord, attualmente oggetto – in un triangolo nei pressi della Madonnina, all’interno del fiume – di sedimentazione di materiali anche organici e putressibili; la soluzione puo’ consistere in una risagomatura del profilo della banchina che non pregiudichi il deflusso delle acque anche in caso di piena, ma che eviti il fenomeno. Infine, per quanto riguarda interventi strutturali a larga scala che trovano soluzione nel piano regolatore portuale – per il quale la Regione ha stanziato tre milioni e mezzo di euro e il Provvedit2015_01_12_D_ALFONSO_RIUNIONE_PORTO_PESCARA_05orato alle Opere Pubbliche un milione e 950 mila euro – sono stati puntualizzati tutti i passaggi necessari per la redazione del progetto definitivo, del necessario studio di impatto ambientale da sottoporre al ministero dell’Ambiente e tutte le possibili criticita’ da evitare poiche’ potrebbero portare ritardi nel processo di approvazione e realizzazione delle opere.