The news is by your side.

Trasporti Abruzzo, Cgil: Tua sopprime un treno ogni due giorni. Dall’inizio dell’anno toccata quota 100

L’Aquila. Cgil interviene sulle criticità del trasporto pubblico abruzzese, e lo fa con una nota esplicativa:

“La scrivente segreteria regionale, ad integrazione di quanto già formalmente trasmesso in data 6 settembre 2018 agli stessi destinatari in indirizzo e, nel ribadire l’intento prioritario di denunciare l’increscioso fenomeno che attiene la soppressione indiscriminata di servizi ferroviari essenziali attinenti il trasporto pubblico locale dei pendolari che si muovono periodicamente tra Abruzzo, Marche e Molise, allega nel dettaglio le ulteriori soppressioni di servizi ferroviari operate dalla Società Unica Regionale di trasporto (TUA Spa) nell’arco temporale 1° gennaio 2018 – 10 settembre 2018”.

“L’elenco dei 100 treni soppressi in meno di nove mesi ed ascrivibili alla carenza di personale di condotta e di scorta (macchinisti e capitreno) nonché a guasti del materiale rotabile, NON contempla peraltro gli ulteriori e consistenti servizi cancellati per altre motivazioni non direttamente collegabili alla Società Regionale di trasporto TUA (allerta meteo e neve, presenza di ghiaccio, interruzione linea da parte di altro gestore della Rete ferroviaria, scioperi del personale). Nel complesso e volendo esaminare il solo anno 2018 – per di più con ancora tre mesi da sottoporre a verifica consuntiva – si prospetta uno scenario imbarazzante dal quale emerge che la Società Regionale di trasporto TUA ha provveduto in media alla soppressione di un treno ogni due giorni”.

“Si ribadisce pertanto lo sconcerto a dover constatare l’estrema facilità con la quale si sopprimono servizi essenziali per i pendolari e per i cittadini in virtù di carenze organizzative e programmatorie nella gestione del servizio da parte di TUA Spa, piuttosto che a motivi esogeni. Del resto sarebbe sufficiente constatare se gli stessi disservizi abbiano interessato o meno e, nello stesso arco temporale, anche la società Trenitalia che condivide con la società Regionale Tua Spa, alcune tratte del cosiddetto trasporto regionale su ferro”.

“Un fenomeno, quello della soppressione dei servizi per carenza di personale o per guasti al materiale rotabile, che caratterizza la Società regionale di trasporti Tua Spa anche per le attività di trasporto pubblico locale su gomma espletate dalla stessa impresa. Particolari disagi e disservizi all’utenza si sono verificati infatti soprattutto nel corso dell’estate appena trascorsa senza peraltro riscontrare da parte dell’impresa, quell’obbligo dell’informativa all’utenza previsto nel caso di soppressione dei servizi che, a quanto risulta alla scrivente, dovrebbe sussistere anche per i servizi di trasporto pubblico su gomma e non solo per quelli di natura ferroviaria”.

“Nel ringraziare il presidente dell’autorità di regolazione dei trasporti per la sollecita nota di riscontro ricevuta in data 7 settembre u.s., la scrivente organizzazione sindacale auspica che anche da parte delle istituzioni regionali nonché dei direttori e dei dirigenti che operano per conto della regione Abruzzo (e che leggono per conoscenza), vi siano analogo interesse ed eventuali azioni di competenza al fine di riscontrare le esatte e dettagliate cause che stanno determinando tali soppressioni e disservizi”