The news is by your side.

Travolto nella motrice mentre agganciava un rimorchio, muore nella notte operaio 53enne

La Fiom Cgil: "In Italia numero morti consono a Paese in guerra"

Teramo. E’ morto nella notte all’ospedale Mazzini di Teramo, dove era stato trasferito d’urgenza ieri sera, un operaio 53enne della provincia di Ascoli Piceno, rimasto ferito in un incidente sul lavoro in contrada Vallecupa di Colonnella. Secondo una prima ricostruzione l’uomo, impegnato nell’aggancio di un rimorchio alla motrice di un camion, sarebbe stato investito dalla motrice che si è sfrenata. Sull’incidente interviene la Fiom Cgil di Teramo che, si legge in una nota, “da tempo ha assunto il tema della sicurezza sul lavoro come centrale in tutte le rivendicazioni ma, purtroppo, non è abbastanza. Continuano a mancare controlli, azioni per tutelare la salute dei lavoratori e continua a mancare la cultura della sicurezza che dovrebbe essere fondamentale in tutte le attività produttive. Le conseguenze sono cristallizzate nei dati, drammatici, delle vittime che quotidianamente perdono la vita sui posti di lavoro. Numeri più consoni a un Paese in guerra che a un Paese che si dice civile, in tempo di pace”.

“Per invertire questa tendenza”, conclude la Fiom Cgil di Teramo, “anche per il rispetto dovuto a tutte le vittime, si dovrà rafforzare l’azione di tutti, Istituzioni in primis, con evidenti azioni di controllo e prevenzione, affinché non si debbano più piangere vittime del lavoro”.