The news is by your side.

Tre speleologi bloccati in una grotta allagata: Cnsas, 118 e vigili del fuoco in azione

Roccamorice. Tre speleologi bloccati in una grotta a Roccamorice a causa di una piena: in azione il soccorso speleologico del Cnsas, il 118 e i vigili del fuoco.

Questo pomeriggio, è stato dato l’allarme per tre speleologi rimasti bloccati in grotta nel territorio di Roccamorice (provincia di Pescara). Si tratta della grotta di Risorgenza, un ramo secondario della Paritelli, alle falde della Majella pescarese. Secondo le prime ricostruzioni, gli speleologi sarebbero rimasti al’interno per colpa di una frana, forse causata dalle piogge. Il Cnsas comunica che la cavità, in fase esplorativa, presenta parti strette e allagate: i tre sarebbero rimasti bloccati oltre un sifone (passaggio allagato) che si è riempito a circa 70 metri dall’ingresso.

Attivate le commissioni Cnsas Speleosubacquea e Disostruzione per facilitare il passaggio delle zone allagate. Al lavoro la XV Zona Speleo del Cnsas, coadiuvata dalla controparte Alpina. Allertati i mezzi del 118. Presenti sul posto, di supporto, i vigili del fuoco.