The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Tribunali minori abruzzesi, parla il sindaco Casini: proroga al 2021, obiettivo resta la salvaguardia di Sulmona

Sulmona. “Bene la proroga, l’ennesima dal 2012 ad oggi, ma l’obiettivo per me è e resta la salvaguardia definitiva del tribunale di Sulmona”. E’ quanto ribadisce il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini.

“Ho ricevuto oggi la lettera a firma di Fulvio Baldi, Capo di Gabinetto del Ministro alla Giustizia Alfonso Bonafede”, spiega il primo cittadino di Sulmona, “che comunica lo slittamento di un anno della chiusura del tribunale, ma nulla dice in merito alla mia richiesta di un incontro con il Ministro. La nota del Ministro ripercorre cronologicamente la vicenda del nostro tribunale in materia di revisione geografica, ma non svela precisione di obiettivi e programmi relativi al futuro del nostro presidio peligno, lasciando solo aperto uno spiraglio circa “la possibilità di riconsiderare medio tempore la situazione del tribunale di Sulmona”.

“Questo non basta, abbiamo bisogno di fatti concreti e definitivi”, chiarisce la Casini, “uesto territorio, già martoriato, non ha bisogno di contentini che potrebbero avere il sapore di una propaganda elettorale. Abbiamo accolto positivamente la notizia della proroga, tempo che utilizzeremo per continuare a lavorare con la stessa determinazione e lo stesso impegno, come abbiamo fatto finora in sinergia con l’Ordine forense di Sulmona dimostrando concretamente come il nostro tribunale sia meritevole di proseguire la propria attività, riconosciuto tra i presidi italiani per efficienza e produttività a servizio di un vasto territorio montano dalla particolare situazione orografica”.

“Nella nota pervenuta nulla si evince dell’incontro con il Ministro”, continua il sindaco sulmontino, “come avevo istituzionalmente richiesto  nella considerazione che il tribunale è un tema che riguarda l’intera comunità e non solo gli addetti ai lavori, e con lo scopo, dunque, di affrontare la tematica  in un tavolo tecnico – politico al fine di una definiva risoluzione  per garantire sicurezza e giustizia in un area di oltre 30 Comuni delle aree interne. Missiva alla quale sono state allegate le delibere consiliari dei Comuni del centro Abruzzo, in linea con la delibera approvata dal Comune di Sulmona in un Consiglio comunale straordinario all’interno del Palazzo di Giustizia, che racchiudono le istanze del territorio ed evidenziano la reale situazione orografica e le ragioni tecniche e politiche della decisa contrarietà all’ assurda chiusura del nostro tribunale. Restiamo in attesa”, conclude il sindaco Annamaria Casini “di poter conoscere risposte e fatti concreti, convinti che debba prevalere la politica dei servizi che risponda alle reali esigenze dei cittadini”.