The news is by your side.

Trovato in casa con cocaina ed eroina pronti allo spaccio, arrestato 47enne nel quartiere Rancitelli

Operazione delle fiamme gialle di Pescara, rinvenuti contanti e bilancino di precisione

Pescara. Prosegue l’attività di prevenzione posta in essere dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pescara presso le aree più sensibili del capoluogo adriatico, quali l’Area di risulta, Piazza Santa Caterina, Rancitelli, San Donato, Fontanelle e la zona della riviera.

Nell’ambito del citato dispositivo di contrasto, nella mattinata di ieri, i Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Pescara, nel corso degli ormai consueti servizi di pattugliamento nelle aree più a rischio del centro cittadino, hanno notato la presenza di un cittadino italiano, già gravato da precedenti penali in materia di stupefacenti, salire repentinamente a bordo di un’autovettura e raggiungere, di lì a poco, il quartiere “Rancitelli”, sua zona di residenza.

Nei pressi della sua abitazione l’uomo si è incontrato con un secondo soggetto al quale ha ceduto un involucro rivelatosi contenere, nel corso del successivo controllo effettuato nei confronti dell’acquirente, sostanza stupefacente del tipo “eroina”.

Dopo aver notato un ulteriore andirivieni di “acquirenti” nei pressi dell’abitazione dello spacciatore, si è proceduto ad effettuare una perquisizione domiciliare, che ha permesso di rinvenire e sottoporre a sequestro circa 5 grammi di cocaina e 3 grammi di eroina già suddivisi in dosi pronte per lo “spaccio” nonché 3mila euro in contanti, un bilancino ed un telefonino.

Lo spacciatore, un 47enne di Pescara, giuste disposizioni del magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Pescara, è stato posto agli arresti domiciliari mentre l’acquirente, un 54enne di Pescara, è stato segnalato alla locale Prefettura.

Anche tale ultima operazione condotta dalle Fiamme Gialle, si inserisce nel più ampio contesto di attività di prevenzione, disposto dal Comando Provinciale di Pescara, che, nel corso della stagione estiva, viene ulteriormente incrementato, al fine di garantire maggior sicurezza nei luoghi della “movida” pescarese ed un più assiduo controllo delle aree più sensibili del capoluogo.