The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

TUA pubblica bandi di selezione: si cercano meccanici e ingegneri a tempo indeterminato

L’Aquila. TUA ha pubblicato i bandi di selezione per l’assunzione di meccanici e ingegneri.

Si tratta di sette selezioni pubbliche, per titoli ed esami, che consentiranno la formazione di una graduatoria per assumere operatori qualificati e ingegneri, full time e a tempo indeterminato. Nel dettaglio, sono quattro bandi di selezione che prevedono l’assunzione di meccatronici, meccanici ed elettronici nelle varie sedi di TUA, dislocate nelle quattro province abruzzesi: L’Aquila, Chieti, Pescara e Teramo.

TUA ha, inoltre, pubblicato tre bandi di selezione pubblica per l’assunzione di quattro ingegneri, due destinati alla Divisione Gomma e due alla Divisione Ferroviaria. “Dieci giorni fa” ha commentato il presidente di TUA, Gianfranco Giuliante “abbiamo annunciato, nel corso di una conferenza stampa, che avremmo proceduto anche a dare seguito, in tempi brevi, alle selezioni pubbliche e abbiamo rispettato alla lettera il cronoprogramma”. Le procedure di selezione per l’assunzione di meccatronici, meccanici ed elettronici si concluderanno entro il mese di giugno, mentre quelle relative ai quattro ingegneri entro il prossimo trimestre. I bandi di gara sono stati pubblicati sul sito www.tuabruzzo.it.

“L’attenta programmazione fatta di concerto col consiglio di amministrazione e con la Direzione aziendale” ha sottolineato Giuliante “ci ha permesso di intervenire sulle aree di priorità che prevedono, ad esempio, il potenziamento dei presidi tecnici in ambito di manutenzione degli autobus. Infatti” ha spiegato il presidente di TUA “abbiamo previsto la selezione pubblica per titoli ed esami che ci permetterà di formare quattro graduatorie per meccatronici, meccanici ed elettronici necessarie per il potenziamento delle nostre sedi nella provincia dell’Aquila, di Chieti, di Pescara e di Teramo.

Gli ingegneri che verranno assunti andranno ad operare in unità complesse dell’area Gomma e a coordinare alcuni presidi della Divisione ferroviaria”.