The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Turismo, sindaci della costa abruzzese riuniti a Montesilvano. Obiettivo la creazione di un unico organismo

Montesilvano.  Creare un organismo unico che coinvolga tutti i comuni costieri abruzzesi che insieme sottoscrivano un documento unitario, fissando le priorità insieme ad operatori di settore da sottoporre alla Regione Abruzzo. E’ questa la proposta precisa emersa oggi nel corso del tavolo tecnico convocato dal sindaco Francesco Maragno che ha chiamato a raccolta tutti i primi cittadini delle località balneari abruzzesi oltre ai rappresentanti delle associazioni turistiche regionali.

Presenti alla riunione i sindaci di Fossacesia Enrico Di Giuseppantonio, Roseto degli Abruzzo Sabatino Di Girolamo, e gli assessori di Tortoreto Giorgio Ripani, Luisa Russo di Francavilla e la consigliera comunale di Silvi Beta Costantini. Per le associazioni hanno partecipatoOttavio Di Stanislao –  Assobalneari Confindustria, Daniela Renisi – AlberghiaMo, Mario Troisi Confcommercio Pescara, Elio Di Giuseppe Fiba Confesercenti, Piero Morelli Sib Confcommercio.

“Ciascun Comune”, afferma il sindaco Maragno, “vive quotidianamente numerose difficoltà nella promozione del territorio per drenare flussi turistici e quindi economici. Ad oggi non c’è un coordinamento tra le varie municipalità, così come manca un confronto che, al contrario, potrebbe portare ad organizzare un’offerta culturale e di eventi comune. Penso sia necessaria una carta dei servizi regionale, che il nostro Comune ha appena compilato, e che possa contenere informazioni utili per veicolare e valorizzare al meglio l’offerta turistica”. Il potenziamento delle infrastrutture – aeroportuale, ferroviaria ma anche su ruote -,  una regione sensibile alle proposte dei Comuni finalizzate ad una strategia di promozione unitaria e la valorizzazione di un turismo esperienziale, tra mare, montagna, enogastronomia e percorsi naturalistici, che possa rendere l’Abruzzo ancora più appetibile. Questi i principali punti sui quali gli amministratori presenti all’incontro si sono trovati subito d’accordo.

“Per fare turismo nel migliore dei modi è doveroso per noi amministratori informarci con gli operatori e i colleghi sindaci sulle varie esperienze”, ha sottolineato il sindaco di Roseto, “ringrazio il sindaco Maragno per aver promosso questo incontro da cui sicuramente trarremo benefici. La promozione spot fatta dai singoli Comuni non ha certamente la stessa efficacia di una promozione sinergica regionale. L’augurio è che troveremo nella nuova giunta regionale interlocutori sensibili”.

Stessa lunghezza d’onda per l’assessore di Tortoreto Ripani che ha affermato: «Se ci fosse una promozione a livello regionale, noi Comuni potremmo destinare ad ulteriori progetti di valorizzazione turistica le risorse che abbiamo a disposizione. Il progetto posto sul tavolo oggi è certamente ambizioso, ma i tempi sono maturi». «Il sindaco Maragno –  ha dichiarato il sindaco Di Giuseppantonio –  ha individuato un percorso che avrebbe dovuto seguire la Regione. Dobbiamo drenare in Abruzzo flussi turistici con tutti i mezzi possibili, far investire e quindi creare occupazione».

Sulla necessità di mettere in campo interventi sulla costa per contrastare il fenomeno dell’erosione, oltre ovviamente alla promozione unitaria, ha posto l’accento l’assessore di Francavilla. «Per fare promozione  –  ha specificato Di Stanislao Assobalneari-Confindustria –  è assolutamente necessario un forte incremento della spesa pubblica produttiva. Sottoscrivo pienamente la proposta lanciata oggi dal sindaco Francesco Maragno di una progettazione unitaria per la valorizzazione del prodotto Abruzzo».

«Un plauso  – ha specificato Daniela Renisi – ai Comuni che oggi hanno partecipato a questo incontro e che stanno mettendo sul tavolo una riflessione di cui il turismo regionale ha bisogno. Credo sia fondamentale sederci, ognuno per le proprie competenze, e delineare le nuove regole di uno sviluppo turistico a cominciare dalla costituzione di un’azienda di promozione che faccia da regia unitaria. Dobbiamo stabilire una politica balneare comune a tutta la costa, con una carta servizi che tuteli l’ambiente. Partendo da questa sinergia si potranno raggiungere significativi risultati». Un nuovo incontro, nel quale verrà coinvolto il presidente della Regione Marco Marsilio e il futuro assessore al turismo, verrà riconvocato, sempre a Montesilvano, entro la metà del mese di marzo.