The news is by your side.

Tutto pronto per la 30esima edizione della Fiera dell’Agricoltura di Teramo, ecco tutti gli appuntamenti

Teramo. Si è tenuta questa mattina la conferenza stampa di presentazione della 30esima edizione della Fiera dell’Agricoltura di Teramo che si svolgerà dal venerdì a domenica  nell’area dello stadio Bonolis di Piano d’Accio. Antonio Filipponi, presidente del Comitato Fiera e Assessore del Comune di Teramo, ha illustrato nel dettaglio il ricco programma che, oltre al consueto spazio espositivo con animali, macchine agricole, mercati contadini, piante e fiori, quest’anno prevede convegni, seminari e corsi di formazione. Tra le novità una grande area enogastronomica aperta fino a mezzanotte, gestita dall’Istituto “Di Poppa-Rozzi”, e un’area concerti che vedrà sul palco artisti di caratura nazionale come Cisco, l’ex cantante dei Modena City Ramblers, in concerto sabato.

L’IZS dell’Abruzzo e del Molise fa parte del comitato organizzatore ed è storicamente vicino alla manifestazione, come fa notare il direttore Nicola D’Alterio. “Con la Fiera c’è un legame antico”, racconta il direttore, “ci sono vecchie foto in bianco e nero del nostro stand alla Fiera di Teramo del 1962. Nonostante dipendiamo dal Ministero della Salute, siamo ovviamente vicini al mondo dell’agricoltura, d’altronde gli Istituti Zooprofilattici sono nati agli inizi del secolo scorso con il preciso compito di tutelare il patrimonio zootecnico a livello territoriale”.

In conferenza il presidente del CdA Manola Di Pasquale ha ribadito la vicinanza alla Fiera, ritenendola “uno straordinario veicolo di promozione territoriale” e aggiungendo che “negli anni sta crescendo molto sotto il profilo scientifico anche per merito della sinergia tra l’Istituto e l’Università di Teramo, eccellenze nazionali che sono tuttavia fortemente radicate nel territorio”.

Giuseppe Aprea, medico del reparto Igiene e Tecnologie degli Alimenti, ha ricordato il duplice impegno dell’IZSAM alla Fiera. Venerdì e sabato, in collaborazione con l’Associazione Nuova AMENA e la ASL 4 di Teramo, l’Istituto organizza un corso di aggiornamento in micologia sul tema della commestibilità e tossicità dei funghi del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga per prevenire le intossicazioni fungine e sensibilizzare al rispetto della tutela ambientale. Un appuntamento utile e “obbligatorio” per i cercatori di funghi che devono rinnovare il tesserino di raccolta.

Domenica, a partire dalle 10.30, è in programma il convegno “Strumenti per il rilancio del territorio: le produzioni animali sostenibili”, organizzato dall’Istituto e dall’Università degli Studi di Teramo. Si parlerà delle nuove modalità di produzione in relazione all’esigenza sempre più avvertita dai consumatori di conoscere la storia del prodotto di origine animale e al contempo preservare il lavoro dei piccoli produttori locali. Per l’Istituto il dott. Michele Podaliri Vulpiani relazionerà sul Benessere degli animali e sulla valorizzazione delle produzioni zootecniche, Francesco Pomilio sulla qualità delle produzioni agroalimentari e l’impatto sanitario determinato dalla diffusione di ceppi batterici antibiotico resistenti negli alimenti, mentre l’informatico Marco  Secone illustrerà il sistema informativo nazionale della farmacosorveglianza e la ricetta veterinaria elettronica sviluppati e gestiti a Teramo dal Centro Servizi Nazionale dell’IZS dell’Abruzzo e del Molise.

A entrambi gli eventi, che si terranno nella sala conferenze dello stadio Bonolis di Piano d’Accio, sono stati riconosciuti crediti formativi professionali per agronomi, forestali, periti agrari e agrotecnici.