The news is by your side.

Tutto pronto per la 34esima edizione de i Concerti d’Organo, a Teramo arriva la musica di Stefan Baier

Teramo. Quarto appuntamento della trentaquattresima edizione de “I Concerti d’Organo” 2019. Dopo il grande successo della Schola Gregoriana del Pontificio Istituto di Musica Sacra, domani, a partire dalle 21, nella Basilica Cattedrale di Teramo, sarà il tedesco Stefan Baier a intrattenere il pubblico con un programma interamente dedicato a Johann Sebastian Bach e l’esecuzione di Preludio e fuga BWV 532, Sonata n. 2 BWV 527, Fuga sopra Magnificat BWV 733, Toccata e Fuga BWV 565, Preludi Corali BWV 648, BWV 606, BWV 616, BWV 628, BWV 629, BWV 636. Stefan Baier, nato nel 1967 a Passau, ha studiato musica sacra, organo e clavicembalo a Ratisbona e a Vienna. Dal 2003 è docente di organo alla Ratisbona Musikhochschule, di cui è rettore dal 2011.

Tiene corsi di organo e “musica antica” presso le università in Svezia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Portogallo, Corea, Giappone e Cuba. Dal 2006 è docente presso l’Istituto di Musica Sacra della Facoltà di Teologia dell’Università di Opole in Polonia. Nel 2016 è stato eletto presidente della “Conferenza delle chiese cattoliche in Germania”. Ha effettuato registrazioni come solista e in ensemble. Ha scritto per la serie editoriale “Sacra Concentus Ratisbonenses”. È membro di giuria in concorsi e tiene concerti come organista e clavicembalista in Europa, Nord Africa, Giappone, Corea e Cuba.