The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Tutto pronto per la seconda borsa di studio in Restauro alla memoria di Simone De Fabritiis, scomparso in un incidente stradale

La cerimonia, in programma domani, è organizzata dall'Accademia delle Belle Arti dell'Aquila

L’Aquila. L’Accademia di Belle Arti dell’Aquila con una cerimonia assegnerà, nella giornata di domani, a partire dalle 10, durante la sessione di laurea della Scuola di Restauro, la seconda edizione della Borsa di Studio in restauro alla memoria di un suo studente, Simone De Fabritiis di Castelli, scomparso prematuramente il 9 marzo scorso a causa di un grave incidente stradale. Nell’anno accademico scorso, il 2018-2019, la borsa di studio è stata attribuita alla studentessa Serena Pietrosante, diplomata in Restauro il 30 aprile scorso con il massimo dei voti, lode e dignità di stampa con la tesi su “L’alterazione dei pigmenti a base di piombo nel chiostro dell’ex convento di S. Panfilo a Spoltore: studio delle cause di degrado e sperimentazione di riconversione”.

Alla cerimonia sarà presente la famiglia di Simone De Fabritiis, con genitori Carmela e Michele che, fedeli al loro desiderio di donare una borsa di studio annuale in restauro all’istituto aquilano, anche quest’anno hanno donato la somma per la borsa di studio in ricordo del giovane figlio che era vicinissimo alla conclusione del suo percorso scolastico. Simone, infatti, era uno studente lavoratore e aveva due esami soltanto da sostenere prima del diploma.“Siamo grati alla famiglia di Simone De Fabritiis”, ha dichiarato il direttore dell’accademia di belle arti dell’Aquila Marco Brandizzi, “ed è un grande onore per noi ricevere questa borsa di studio. Perché non solo darà la possibilità ad un giovane di seguire le proprie passioni ma ci ricorderà sempre un altro giovane brillante ed appassionato che abbiamo avuto la fortuna di averlo come studente. E’ stato un privilegio conoscere Simone ed un privilegio averlo avuto nella grande famiglia dell’accademia aquilana, la quale”, ha concluso Brandizzi, “gli ha assegnato il diploma alla memoria”.