The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Udc sì, Udc no. Ora Marsilio afferma: “i candidati Udc seri li voglio accanto a me”. Continua la soap sul caso Gerosolimo

Pescara. Continua la soap sul caso Gerolsolimo, accusato di aver  messo in lista la moglie Marianna Scoccia, contro il parere di tutti gli alleati e all’insaputa di tutti. In un primo momento Marsilio ha chiarito che la lista sarebbe stata esclusa. Si è capito subito però che ciò non poteva avvenire in modo formale. Allora ha poi deciso di togliere il simbolo da un dépliant affermando che in caso di vittoria  chi ha tradito sarebbe rimasto in opposizione. Adesso afferma che i candidati seri vanno bene.

“Dopo la presentazione delle liste della coalizione di centrodestra abbiamo deciso, vedendo il nome di alcuni candidati, di rottamare la vecchia politica impedendo che personaggi legati con la precedente amministrazione trovassero una nuova vita legandosi alla mia can-didatura. Sono persone che non avranno nulla a che spartire con il nostro governo in Regione”.

Il candidato presidente  torna quindi ancora una volta sulla questione legata a delle candidature nella lista del Udc per tracciare un nuovo percorso in vista della tornata elettorale del 10 febbraio.

“Non posso però rimanere indifferente – ha aggiunto Marco Marsilio – verso chi ha creduto con serietà di volersi impegnare in questa campagna elettorale mettendo in campo la propria persona e la propria esperienza di fronte ai cittadini abruzzesi. Candidati che hanno messo il loro volto per dare un futuro diverso all’Abruzzo. Voglio quindi valorizzare il loro impegno, che stanno profondendo giorno dopo giorno. Spero che domenica riuscirò ad accogliere queste persone così motivate ed averle al mio fianco, consentendo loro di fare campagna elettorale sotto il simbolo col quale si sono candidate, e con loro vicino vincere queste elezioni per dare il via a un nuovo corso politico in Abruzzo”.