The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Una band marsicana e una aquilana si esibiranno durante La Notte bianca dell’Adriatico a Pescara

Pescara. La possibilità di vivere da protagonisti uno degli happening più attesi dell’estate abruzzese e di far conoscere la propria musica a migliaia di persone. Sarà quella che avranno le Luci Rosse Senza Porno e le Lingue Sciolte sabato prossimo 22 luglio durante la “Notte bianca dell’Adriatico” a Pescara. Nello splendido scenario dell’Arena del Mare (Lungomare G. Matteotti 2), le due band suoneranno rispettivamente dalle 22:30 alle 23:30 e dalle 21:30 alle 22:30, seguite, in uno dei live più attesi dell’intera manifestazione, da Luca Barbarossa dalle 00:30 alle 02:30.

Per le Luci Rosse Senza Porno, autori di un raffinato connubio tra indie e pop rock, si tratta dell’ennesima, prestigiosa ribalta in questi ultimi due anni: il combo capitanato da Franco Alfano, infatti, dopo la registrazione nel 2016 del concept EP “Come stai Timmy”, si è esibito insieme a diversi mostri sacri del rock tricolore, come Antonio Aiazzi, Gianni Moroccolo e i Marlene Kuntz, per i quali lo scorso 2 febbraio hanno fatto da opening act nella tappa aquilana del tour celebrativo di “Onorate Il Vile” organizzata dal Kimera Rock. Sempre nel 2017, i ragazzi marsicani hanno affiancato on stage un’altra acclamatissima realtà della musica indipendente italiana, i corregionali Management del Dolore Post-Operatorio, in una delle date del tour “Un incubo stupendo”. Insomma, nonostante la recente formazione, un bagaglio di esperienza di tutto rispetto che questa nuova occasione di suonare dal vivo e davanti a una platea sicuramente molto numerosa non potrà che accrescere, consentendo alle LRSP di testare con efficacia l’impatto dei nuovi brani che andranno a comporre la loro prima fatica discografica.

Grande soddisfazione anche per gli aquilani Lingue Sciolte, che arrivano al concerto di Pescara a poco più di due mesi dalla pubblicazione del loro primo full lenght “Neve”, prodotto dalla Alti Records. Autori di un indie rock mai scontato, il gruppo di Federico Vittorini e Marco Fontana, si è già distinto in questi ultimi anni per la partecipazione a diversi festival di rilevanza nazionale e, soprattutto, per aver accompagnato alcune realtà di punta della loro scena di riferimento, quali Lo Stato Sociale, gli Après la Classe e i Nobraino.