The news is by your side.

Una maratona a difesa del tribunale di Vasto: avvocati e cittadini insieme per manifestare contro la chiusura

Vasto. La mobilitazione per la difesa del tribunale di Vasto si arricchisce anche di un evento sportivo programmato per domenica 9 giugno (ore 9.30) partendo dalla scalinata del palazzo di giustizia di Vasto con una corsa-allenamento di 10 chilometri per i più provetti e una camminata di 5 chilometri per chi vorrà semplicemente manifestare.

Il percorso scelto è quello della memoria dei diversi luoghi che a Vasto hanno ospitato gli uffici giudiziari dalla sua istituzione avvenuta 75 anni fa come palazzo d’Avalos, il palazzo Genova Rulli, la Domus Pacis e l’attuale sede in via Bachelet.

La presentazione dell’appuntamento sportivo è avvenuta nell’aula consiliare del comune di Vasto con il sindaco Francesco Menna a fare gli onori di casa. Erano presenti i sindaci dei comuni di San Salvo, Tiziana Magnacca e di Monteodorisio, Saverio Di Giacomo, e il vice sindaco di Lanciano Giacinto Verna che hanno lanciato un appello affinché i cittadini del territorio del vastese e dell’area Frentana partecipino a una manifestazione “per un doveroso impegno civico per una manifestazione fatta con grande convinzione in difesa del diritto di giustizia attraverso lo sport”.

A illustrare “Di corsa tutti insieme per i tribunali aperti ripercorrendo la storia” l’organizzatrice Incoronata Ronzitti, funzionario del tribunale di Vasto, e l’avvocato Pasqualino Onofrillo in rappresentanza di tutte le società sportive che hanno assicurato la loro presenza il prossimo 9 giugno. Hanno partecipato il presidente dell’ordine degli avvocati di Vasto, Vittorio Melone e il procuratore capo della Repubblica di Vasto, Giampiero Di Florio che privare questo territorio del tribunale “può rappresentare la messa in crisi della sicurezza e giustizia”.

Lo storico Luigi Murolo ha ricordato il percorso della giustizia a Vasto dal 1944 a oggi.