The news is by your side.

Uno studio sui casi di morbillo, solo in Abruzzo nel periodo 2013-2017 se ne registrano 437

Pescara. I casi di morbillo nel periodo 2013-2017  in Abruzzo sono stati 437 tra residenti e domiciliati. 418, pari al 95,7%, sono residenti o domiciliati in Abruzzo.  Dal confronto tra i tassi di incidenza si osserva una maggiore diffusione epidemica in Abruzzo rispetto all’Italia: il tasso regionale è stato 3 volte superiore nel 2013 e 2 volte nel 2017 rispetto a quello nazionale.  E’ quanto emerge da uno studio del dipartimento di “Prevenzione Servizio Igiene, Epidemiologia e Sanità Pubblica” dell’Azienda sanitaria Locale 02 Lanciano-Vasto-Chieti.

 Nel periodo 2013-2017, la distribuzione dei casi di morbillo per classi di età evidenzia che la fascia maggiormente colpita è quella fra i 15 e i 39 anni (57,2%); segue la fascia fra un 1 e 4 anni (14,4%), la fascia fra i 40 e i 64 anni (10,5%), quella fra i 5 e i 14 anni (10,0%). E’ pari al 7,7% la percentuale che interessa la classe di età inferiore a un anno, mentre solo lo 0,2% dei casi ha interessato la popolazione di 65 anni e oltre.

Per un approfondimento consultare il link:  https://goo.gl/erjkUU