The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Uomo si dà fuoco a Montesilvano davanti alla Stella Maris. Ignoti i motivi del gesto

cc-118Pescara. Un uomo si toglie la vita dandosi fuoco davanti alla Stella Maris di Montesilvano. La scena e’ avvenuta sotto gli occhi di quattro persone e una di queste, Valerio Simeone, si è subito attivato utilizzando un estintore che aveva in macchina ma non è stato sufficiente a salvarlo, nonostante la tempestività dell’intervento. Stando proprio al racconto di Simeone, che passava di lì e ha notato altre tre persone in prossimità della ex colonia. Il suicida era seduto a terra sul prato “Ha inveito per un pò poi si e’ alzato, si è dato una sistemata, e si è buttato addosso una bottiglia contenente liquido trasparente e dopo pochi secondi si è dato fuoco. C’è stata una fiammata, con del fumo nero”, e in pochi secondi Simeone gli ha “scaricato il contenuto dell’estintore addosso, spegnendo le fiamme più grandi, ma non c’è stato niente da fare”. Sono intervenuti i carabinieri, che si stanno occupando dei rilievi. Sul posto anche il personale del 118. Si ignorano, al momento, i motivi del gesto. L’uomo, identificato dai carabinieri, è un tunisino di 54 anni, ma non è ancora chiaro dove abitasse e con chi. Commentando l’episodio il presidente della Provincia Antonio Di Marco, ha espresso “il cordoglio dell’amministrazione e dell’intera comunità della provincia di Pescara. Non conosco le cause che lo hanno spinto ad un gesto così estremo ma sembra che fra esse ci sia un profondo disagio sociale, come riferito dalla polizia provinciale. Un problema aperto e drammatico, quello dello stato degli immigrati nel nostro paese, che pone interrogativi alle istituzioni. Il nostro obiettivo resta quello di ridurre l’isolamento sociale e abbattere le barriere che impediscono un’integrazione a 360 gradi”. La Stella Maris è di proprietà della Provincia ma è da anni abbandonata diventando un rifugio per senzatetto.