The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Urban Food, spettacoli e lezioni all’aria aperta animeranno il mercato di Pescara

Pescara. Il Comune di Pescara e l’Istituto De Cecco insieme per Urban Food, un giorno intero di enogastronomia e spettacolo nella zona del mercato coperto di Piazza Muzii in programma giovedì 28 maggio. L’iniziativa è stata illustrata dall’assessore comunale ai Grandi Eventi Giacomo Cuzurban foodzi, dal consigliere comunale con delega all’Expo Emilio Longhi, dal dirigente scolastico Paolo Andrea Buzzelli e dal personale docente dell’Ipssar. La giornata inizierà alle 12 con una lettura di Dante del professor Eduardo Oliva all’interno del Mercato coperto di Piazz Muzzi e si concluderà a mezzanotte con il musical “IPSSAR in musica”, a cura degli studenti della scuola. “La filosofia di questo evento” ha detto Buzzelli “è molto semplice: vogliamo sperimentare l’uscita dall’aula e usare il mercato come polo didattico, fare lezione all’aria aperta. Così creeremo un’aula senza le tre C: senza classe, senza cattedra e senza campanella alimentando una relazione con il territorio, con gli eventi e con i passanti senza una scansione oraria. Gli eventi si susseguiranno dalle 12 alla mezzanotte, molti nasceranno al momento, gestiti nell’improvvisazione. Sarà anche un’occasione per la sperimentazione della pratica dell’accoglienza anche in situazioni imprevedibili. Tanti sono gli enti e le associazioni che collaborano con la nostra scuola per questa giornata: tra gli altri, Slow Food che è un simbolo importante che lancia messaggi importanti e formativi per i giovani”. “Sarà una giornata speciale” ha sottolineato Cuzzi “il coinvolgimento dell’amministrazione in questa bella progettualità è una buona cosa. C’è tanta attenzione in questo momento a Milano per la nostra citta’, per le unicita’ e le bellezze enogastronomiche di Pescara e della regione. E’ un’occasione importante perché è un evento studiato con gli studenti che apre un nuovo spazio di fruibilità in Piazza Muzii, per un nuovo mercato europeo con la vocazione attrattiva turistica sul modello di Barcellona e Madrid. Nell’ambito dell’EXPE sono in programma 100 eventi sul territorio, e alcuni saranno portati a Milano per dare a Pescara un panorama molto più ampio come città capitale del medio adriatico e per far sì che l’attrazione turistica diventi motore di crescita economica”. “Ciò che muove il calendario è tanta animazione” ha detto la studentessa portavoce dell’istituto, Monica Di Matteo “è la prima volta che ci occupiamo di un evento così articolato e per farlo abbiamo voluto abbracciare tutte le anime della nostra scuola nel contesto dell’Expo di Milano. A fronte della situazione di disagio in cui versa la nostra scuola, con cinque sedi dislocate e la mancata conversione della palestra in laboratori, abbiamo voluto convogliare tutto il nostro entusiasmo in un evento concreto per il bene della nostra scuola”.