The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

“Vasto in cornice”, palazzo d’Avalos ospiterà la collettiva d’arte organizzata dall’associazione competenze multidisciplinari

Vasto. In continuità con le passate iniziative culturali, l’ACM dà il via dal 9 al 17 novembre alla “mostra d’arte” che si terrà presso la Sala Michelangelo di Palazzo d’Avalos. L’evento rientra nell’impegno assunto dall’associazione, in via prioritaria, ma non
esclusiva, con gli artisti premiati nelle edizioni 2018 e 2019 dei concorsi di pittura estemporanea. Una iniziativa, questa, che consiste nell’offrire loro la possibilità di partecipare ad una mostra collettiva dal tema libero con opere personali.

Il presidente dell’ACM Carlo Viggiano spiega: “E’ una idea progetto da intendersi come momento significativo sia del processo di miglioramento conoscitivo dell’arte, sia come iniziativa sociale con particolare riferimento alle nuove generazioni e a quanti amano l’arte nella sua più ampia declinazione.” L’evento ha inoltre lo specifico scopo di arricchire culturalmente i visitatori dando loro
nuove cognizioni circa le tecniche utilizzate per la realizzazione delle varie opere esposte,
di stimolarne l’interesse e di accrescerne le conoscenze. Oltre ai vincitori dell’estemporanea, l’ACM ha voluto estendere l’invito ad altri artisti accuratamente selezionati e provenienti da diverse regioni italiane. L’attenzione dell’associazione è rivolta a tutto ciò che è cultura artistica con l’obiettivo di contribuire ad
accrescere nei visitatori l’interesse per le diverse forme.

“Per questo noi dell’ACM – aggiunge Viggiano – siamo alla continua ricerca delle varie espressioni d’arte, come pittura, scultura, fotografia, ceramica, e così via e questa mostra ne vuole essere ulteriore testimonianza.” L’evento è un progetto che non ha il crisma della competizione, ma che nasce dal concetto dell’unicità come simbolo: ogni artista si cimenterà nella difficile sfida di presentare la sua
icona, sintesi della propria figura artistica, di un periodo, di una fase, di un’esperienza o
sintesi della propria evoluzione. Il progetto nasce dall’esigenza di valorizzare l’arte nelle
sue declinazioni, mettere in comunicazione artisti dalle tecniche diverse, ma soprattutto
evidenziare l’unicità di ognuno di loro.

La Mostra d’Arte vedrà la presenza di artisti quali: Abalmasova Sofya; Altieri Antonio; Alunni Laura; Brandimarte Rosamaria; Castellaneta Fabio; Civitarese Antonio; Daidone Concetta; Di Lello Ada; Ferilli Rosalba; Freddo Fernanda; Gagliardi Graziella; Georgieva vanya; Giuliani Cesare; Lisandrini Pietro; Lolletti Nadia; Marega Ambra; Mariano mario; Massari Valeria; Mazziale C. Antonio; Melle Miriam;
Spataro Nello; Petrova Maria; Piccirilli Lucia; Piccirilli Filomena.
Sarà l’occasione per vedere insieme i lavori di pittori, scultori, ceramisti e artisti vari. L’ingresso è gratuito e sarà possibile accedere alla sala nei seguenti orari: 10.30 – 12.30 e 17.00 – 20.00.