The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Via libera all’adeguamento della statale di collegamento tra Rieti, L’Aquila ed Amatrice

L’Aquila. Finalmente non ci saranno più ostacoli al progetto che migliorerà il collegamento stradale tra Rieti, il capoluogo abruzzese ed Amatrice. Il Cipe, infatti, ha dato il via libera all’approvazione del progetto definitivo per la SS 260 Picente lotto III da San Pelino a Marana di Montereale. L’intervento e’ parte della pianificazione generale in corso di realizzazione relativa alla direttrice Rieti, L’Aquila, Amatrice ed e’ inserito nell’intesa generale quadro e nell’allegato infrastrutture.
La strada si snoda in parte nella Regione Lazio, interessando la Salaria tra Rieti ed Amatrice, la SS 260 tra Amatrice ed il bivio del cermone, la strada statale 80 fino a L’Aquila e la strada statale 17 dell’appennino abruzzese ed appulo sannitico fino a Navelli, dove prosegue fino alla valle del Tirino. Il progetto approvato oggi, per un importo di circa 25 milioni di euro, sviluppa l’adeguamento stradale della strada statale 260 Picente lotto III da San Pelino a Marana di Montereale. La finalità principale è quella di migliorare l’inserimstradaento del collegamento viario nel sistema integrato di collegamenti regionali e nazionali di ridurre i tempi di percorrenza con rettifiche di tracciato, aumentare la sicurezza, risolvere situazioni di criticità di traffico nei punti singolari (strettoie). I lavori per il IV lotto, per un importo di 79 milioni, sono in corso di aggiudicazione. “E’ un risultato estremamente significativo e importante per il territorio della Alta Valle dell’Aterno”, commenta il presidente della Giunta regionale Luciano D’Alfonso, “in pochissimi mesi il cantiere Abruzzo, assente per diversi anni, finalmente decolla di nuovo con tre opere stradali importanti: III e IV lotto della Rieti-Amatrice-L’Aquila, con lavori pari a circa 104 milioni di euro, e la Fondovalle Sangro, con lavori pari a circa 120 milioni di euro”. “Si tratta di un’opera attesa da tempo”, afferma il vicepresidente della Giunta regionale Giovanni Lolli, “un traguardo importantissimo frutto del lavoro di tanti, al quale però l’attuale Giunta ha dato un impulso decisivo”. “Ho piu’ volte sollecitato l’intervento del presidente in merito”, ribadisce il consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci, “e in sei mesi abbiamo fatto una forte sinergia con una squadra formata dagli amministratori dell’Alto Aterno e dall’assessore comunale di L’Aquila Pietro Di Stefano per avere copertura finanziaria totale. Non ci sono piu’ scuse, adesso l’Anas puo’ procedere senza indugio con la gara. L’Abruzzo interno, e soprattutto L’Aquila, ha bisogno di ricostruire non solo case ma anche relazioni e in questo senso guardiamo all’area reatina. Ora dobbiamo concentrarci su due aspetti: intavolare la discussione per la copertura fino ad Amatrice e finalmente, come votato in una mia risoluzione, il presidente deve individuare le risorse per la strada più importante della regione, quella che unisce L’Aquila e Pescara, nel tratto tra Buss e Navelli, e l’intera copertura del tratto tra San Pio e San Gregorio”.