The news is by your side.

Via Verde della Costa dei Trabocchi, al via i lavori per la ciclopedonale di 40 chilometri

Chieti.  Prenderanno il via a settembre i lavori per realizzare la Via Verde della Costa dei Trabocchi ovvero il tracciato ciclopedonale di 40 chilometri, un appalto di oltre 8 milioni di euro aggiudicato all’associazione temporanea di imprese che ha come capogruppo la società Cogepri di Guardiagrele dell’imprenditore Paolo Primavera. Il tracciato fra Ortona e Vasto, attraversa tutti i centri della costa della provincia di Chieti ovvero i territori di San Vito Chietino, Rocca San Giovanni, Fossacesia, Torino Di Sangro e Casalbordino. Ad annunciare l’avvio dei lavori è Mario Pupillo, il presidente della Provincia di Chieti, ovvero l’ente che è stazione appaltante dei lavori. Attualmente gli Uffici della Provincia di Chieti sono impegnati nelle fasi di verifica e di validazione della progettazione esecutiva. Sono stati nominati tre Ispettori di cantiere, un Direttore operativo e un Coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione.

“Gli Uffici tecnici della provincia non si sono mai fermati in questi mesi – dice Pupillo – hanno lavorato alacremente per ultimare tutte le procedure amministrative di un progetto importante e complesso nello stesso tempo. Stiamo procedendo alla sottoscrizione degli ultimi affidamenti e a settembre inizieranno i lavori veri e propri per la realizzazione del progetto che valorizzerà le potenzialità paesaggistiche e turistiche dell’intera regione. Nel frattempo – aggiunge Pupillo – abbiamo risolto una serie di problemi sorti con il maltempo dei mesi gennaio e febbraio che ha aggravato lo stato di disseto idrogeologico che già caratterizza la zona di Torino di
Sangro nel tratto che interessa il passaggio della Via Verde e, con i finanziamenti ad hoc chiesti e previsti nel Masterplan, possiamo intervenire positivamente. La burocrazia è stata il vero ostacolo in questa partita, da parte della provincia di Chieti però ci abbiamo messo impegno, serietà e massima professionalità. Adesso siamo pronti per iniziare i lavori”.