The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Vinitaly 2014: grande successo per l’Abruzzo che torna a casa conquistando 5 titoli

Pescara. Cinque i riconoscimenti complessivamente conquistati al 21° Concorso Enologico Internazionale di Vinitaly, un bottino consistente rispetto alle 73 medaglie totali conferite ai circa 3.000 vini iscritti in gara dagli oltre 100 esperti internazionali, per la maggior parte stranieri. Il premio speciale denominazione d’origine è andato al Montepulciano d’Abruzzo Dop “Murelle” 2012 della Cantina Miglianico. Lo stesso vino conquista anche una medaglia di bronzo per il Montepulciano d’Abruzzo dop “Murelle” 2012. Altri riconoscimenti per l’Abruzzo sono quelli della gran medaglia d’oro tributata al Pecorino Igp Terre di Chieti “Civitas” 2012 della Cantina Orsogna che aggiunge poi la medaglia d’oro per il Cerasuolo d’Abruzzo Doc “Mallorio” 2013. Una medaglia d’argento invece va al Cerasuolo d’Abruzzo Doc “Contesa” 2013, dell’Azienda agricola Contesa di Collecorvino.  “E’ una grandissima soddisfazione per la nostra azienda e la nostra realtà”, commenta Micozzi presidente cantina Orsogna, “perchè si conferma il trend positivo e si consolidano i risultati già ottenuti, come il premio di miglior cantina d’Italia ottenuto al Vinitaly dell’anno scorso. Ringrazio l’enologo Camillo Zulli, chiaramente a lui va una fetta del merito della nostra crescita costante”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Antonio Marascia, presidente della Cantina Miglianico. “Siamo molto soddisfatti soprattutto perche’ vengono riconosciuti gli sforzi compiuti in azienda e quelli fatti dai nostri soci che lavorano costantemente per migliorare la qualita’ delle uve. A Parigi, al Vinalies International, abbiamo conquistato la medaglia d’argento. Ci stiamo facendo conoscere, grazie anche all’azione di comunicazione svolta dal Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo”. Spiega Rocco Pasetti del Consorzio Tutela dei Vini d’Abruzzo “I successi conseguiti al Concorso Enologico Internazionale sono per noi motivo d’orgoglio. Da un lato viene confermato il valore dell’azione di promozione e di tutela del Consorzio: non e’ un caso che tutte e tre le aziende premiate ne facciano parte. Dall’altra parte c’e’ la soddisfazione come titolare dell’azienda Contesa di aver ottenuto un riconoscimento col Cerasuolo”. L’Abruzzo dunque rientra da Verona plurititolato e con una serie di potenziali contatti che potrebbero innalzare ulteriormente i bilanci di un settore che sta facendo segnare numeri positivi malgrado la crisi economica a livello internazionale. Oltre ai riconoscimenti hanno avuto grande successo gli eventi dello stand del Consorzio di Tutela dei Vini d’Abruzzo. La presentazione del cioccolatino al Montepulciano d’Abruzzo dello chef  Davide Oldani; la presentazione della mostra d’arte, “L’Abruzzo dei grandi maestri”, presentata da Marco Carminati, caposervizio del Domenicale – Sole 24 Ore, che ha sottolineato un aspetto innovativo ovvero il binomio vino e cultura. Altro evento che ha attirato l’attenzione dei visitatori del Vinitaly è stato  “I vini d’Abruzzo nel mercato tedesco”, una degustazione organizzata da Vinum, la rivista punto di riferimento per il mondo del vino tedesco, austriaco e svizzero.images (8)