The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Viola gli obblighi dei domiciliari dopo una rapina, si aggrava il provvedimento per un baby rapinatore

Loreto Aprutino. A maggio scorso rapinò un ragazzino di 13 anni insieme ad un altro coetaneo e, su disposizione del Gip del Tribunale per i Minorenni dell’Aquila, era stato sottoposto alla misura del collocamento in comunità; ha però violato gli obblighi e, di conseguenza, la Procura dello stesso tribunale ha emesso un aggravamento di tale misura. Protagonista un minorenne di Loreto Aprutino, nei cui confronti i Carabinieri hanno eseguito ieri mattina il relativo provvedimento restrittivo, accompagnandolo all’istituto di prima accoglienza di Roma.

A maggio, il minorenne, insieme ad un coetaneo, aveva rapinato un 13enne alla fermata dell’autobus ‘Cappuccini’ di Loreto Aprutino: prima avevano chiesto soldi e sigarette alla vittima e poi gli avevano rubato la sacca contenente il portafogli. Lo scorso 22 giugno, su provvedimento dell’autorità giudiziaria, i due giovani erano stati arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Montesilvano (Pescara) per rapina aggravata in concorso. Poi la violazione degli obblighi e l’aggravamento della misura.