The news is by your side.

Visita nella casa circondariale dell’Aquila, l’allarme di Fp Cgil: gravi precarietà strutturali ed igieniche

"Precarietà nel luogo di lavoro in cui opera la penitenziaria, intervenga l'amministrazione"

L’Aquila. Nella giornata di venerdì, una   delegazione sindacale della funzione pubblica Cgil ha effettuato una visita sui luoghi di lavoro della casa circondariale dell’Aquila, al fine di verificare le condizioni in cui operano i poliziotti penitenziari. A darne notizia sono Anthony Pasqualone e Giuseppe Merola, rispettivamente segretario generale della Fp Cgil dell’Aquila e Fp Cgil Polizia Penitenziaria, i quali hanno apprezzato un clima lavorativo accettabile nonostante le gravi condizioni a cui sono costretti le lavoratrici ed i lavoratori.  Infatti all’esito della  visita, la Fp Cgil ha immediatamente inviato una nota agli organi competenti per denunciare la grave situazione strutturale ed igienica delle postazioni di servizio sia del carcere che del reparto detentivo in cui lavora il Gom, gruppo operativo mobile, riscontrando infiltrazioni idriche, assenza di DPI, locali angusti, bagni con scarsissime condizioni igienico-sanitarie ed altro ancora.

“Condizioni a dir poco inaccettabili e aberranti che necessitano urgenti ed improcrastinabili interventi risolutivi”, sottolineano Pasqualone e Merola, “così da assicurare adeguate condizioni di vivibilità sul luogo di lavoro. Infine, pur apprezzando la disponibilità espressa dal comandante di reparto, è stata posta l’attenzione su diversi interventi che possono essere posti in essere autonomamente dall’amministrazione penitenziaria”.

“In mancanza di ciò”, precisano i due, “la Fp Cgil si vedrà costretta a coinvolgere gli organi istituzionali e le forze politiche, al fine di attuare interventi risolutivi volti a restituire innanzitutto una dignità lavorativa a tutto il personale e che contestualmente non pregiudichi ulteriormente l’incolumità psico-fisica della lavoratrici e dei lavoratori”.

“Anche a tal proposito”, concludono il segretario generale Pasqualone e Giuseppe Merola, “è bene ricordare che qualche tempo fa, la Fp Cgil ebbe modo di intervenire con il sindaco dell’Aquila, al fine di permettere ai lavoratori della polizia penitenziaria in servizio città la partecipazione ai bandi dei progetti case, vista l’insufficiente disponibilità di alloggi nella caserma”.